Pubblicato il
14 luglio 2020
Autore
Giuliana Dusi
Condividi
News

Content Orchestration, il webinar

Pubblicato il
2020-07-14 00:00:00
Autore
Giuliana Dusi

Il contenuto neutro alla base di nuove modalità di fare editoria in multicanalità

Si è tenuto recentemente il primo webinar proposto da GMDE dedicato all'editoria periodica, tenuto da Dario Meroni, responsabile vendite dell'area sistemi editoriali, Roberta Campani, senior application specialist, Giuliana Dusi, responsabile marketing, e con la partecipazione di Tom Pijsel, Product Manager di WoodWing.

Content Orchestration

Da una ricerca effettuata da Nielsen nel 2018, è stato stimato che gli utenti spendono più di 11 ore al giorno leggendo, ascoltando, guardando contenuti. Ma non solo, anche interagendo con i produttori di questi contenuti commentando e condividendo i conenuti stessi. 
La naturale conseguenza è un moltiplicarsi di contenuti nella rete e dei canali di condivisione utilizzati. Gli utenti vanno coinvolti con qualcosa che mantenga alta la loro attenzione e che soddisfi la loro sete di curiosità, perché sono disposti ad acquistare contenuti dei quali riconosco il reale valore. I contenuti diventano il collante per la creazione di rapporti duraturi con gli utenti.
Tanti contenuti da produrre richiedono tecnologie abilitanti, una revisione dei processi di creazione e divulgazione, un maggiore coinvolgimento degli attori, siano essi interni o esterni alla redazione.
Così, proprio come in un'orchestra che deve essere guidata perché il concerto sia un successo, anche la creazione e la condivisione di contenuti devono essere gestita al meglio.
Bisogna iniziare a pensare in modo diverso prendendo in considerazione i contenuti neutri.
 

Il contenuto neutro

È possibile rivedere il modo di fare editoria partendo da un contenuto la cui destinazione finale non è definita a priori?
Sì, con un sistema editoriale in grado di fare, prima ancora che da condivisore di contenuti, da archivio e organizzatore di materiale editoriale.
Ma che benefici si posso trarre da questa modalità, completamente nuova, di produrre i contenuti?
Innanzitutto l'arricchimento. Il redattore che produce un contenuto arriva alla stesura finale raccogliendo immagini, spunti video, post correlati. Può quindi utilizzare tutto il materiale raccolto per rendere ancora più coinvolgente la lettura del suo contenuto. Sarà poi il canale scelto per la pubblicazione del contenuto a definire quale del materiale racconto verrà effettivamente utilizzato.
Oltre alla pubblicazione non vanno dimenticate inoltre la catalogazione e l'archiviazione di tutto quanto è stato prodotto.

Un nuovo modo di fare editoria nel mondo dei periodici e libri

GMDE si propone come consulente nell'ambito della produzione e della gestione dei contenuti. Sempre alla ricerca di soluzioni in grado di portare innovazione ha scelto anni fa di proporre il sistema editoriale e l'archivio digitale di WoodWing, software house olandese attiva nel mercato dell'editoria. Prodotti in continuo sviluppo che si adattano ai continui cambiamenti di questo settore.
Dopo il successo del primo webinar, GMDE e WoodWing riproporranno l'appuntamento per l'autunno 2020.
Non mancate!
 
Condividi
Clienti

Clienti

I clienti con cui lavora quotidianamente GMDE sono più di 100 e... sono tutti soddisfatti

Vai all'elenco completo

Contattaci per:

  • Richiedere maggiori informazioni
  • Programmare una demo
  • Richiedere assistenza
  • Presentarci un nuovo progetto