Pubblicato il
28 maggio 2020
Autore
Giuliana Dusi
Condividi
News

Decreto Rilancio, crediti per il settore editoriale

Pubblicato il
2020-05-28 11:22:28
Autore
Giuliana Dusi

Credito d'imposta per investimenti pubblicitari, acquisto della carta e servizi digitali

Sono state concretizzate le misure che lo scorso 29 aprile erano state anticipate dal sottosegretario all'editoria Andrea Martella. Il Decreto Rilancio firmato martedì 19 maggio 2020 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale entra così in vigore. Fra le principali misure legate al mondo editoriale, tre risultano essere le più rilevanti: credito d'imposta per gli investimenti pubblicitari, per l'acquisto della carta per la stampa dei giornali e per i servizi digitali di imprese editrici. 

Credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari

Credito d’imposta del 50% dei seguenti investimenti pubblicitari effettuati nel 2020:
  • su giornali quotidiani e periodici, anche online, entro un tetto complessivo di 40 milioni di euro;
  • su emittenti televisive, radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, entro un tetto complessivo di 20 milioni di euro.

Credito d’imposta per l'acquisto della carta per la stampa dei giornali

Credito d’imposta riservato alle imprese editrici pari all’8% della spesa sostenuta nell’anno 2019 per l’acquisto della carta per la stampa delle testate edite, entro un tetto complessivo di 24 milioni di euro.

Credito d’imposta per i servizi digitali

Credito d’imposta riservato alle imprese editrici con almeno un dipendente a tempo indeterminato pari al 30% delle spese per servizi digitali sostenute nell’anno 2019, entro il tetto massimo di 8 milioni di euro per il 2020.

 
Condividi
Clienti

Clienti

I clienti con cui lavora quotidianamente GMDE sono più di 100 e... sono tutti soddisfatti

Vai all'elenco completo

Contattaci per:

  • Richiedere maggiori informazioni
  • Programmare una demo
  • Richiedere assistenza
  • Presentarci un nuovo progetto