Pubblicato il
19 gennaio 2021
Autore
Giuliana Dusi
Condividi
News

Il Quotidiano del Sud personalizza l’esperienza di acquisto del giornale digitale

Pubblicato il
2021-01-19 00:00:00
Autore
Giuliana Dusi

Viene preservata la brand identity della testata e i lettori possono scegliere l’abbonamento che desiderano

I giornali pubblicano quotidianamente le loro edizioni in edicola e sugli sfogliatori digitali. 
Dal loro sito web danno la possibilità ai lettori di effettuare l’acquisto sia delle copie singole che di un eventuale abbonamento. 
VirtualNewsPaper, la soluzione di sfoglio digitale proposta da GMDE, fornisce una pagina di acquisto dal layout molto semplice. GMDE, grazie all’esperienza nel supporto agli editori maturata in anni di attività, è in grado di personalizzare completamente l’interfaccia della schermata attraverso cui i lettori procedono con l’acquisto. 
Questo consente di preservare la coerenza grafica fra la testata, il sito web, l’edicola digitale e le procedure di abbonamento. 

Ed è proprio per questo che Il Quotidiano del Sud ha deciso di procedere con l’attività. La redazione del quotidiano e i tecnici GMDE hanno lavorato insieme per ottenere un risultato che ha soddisfatto entrambi. 

Oggi, i lettori de Il Quotidiano del Sud possono effettuare l’acquisto del giornale direttamente dal web, attraverso una pagina dedicata che replica l'impostazione grafica del sito della testata. 
 

VirtualNewsPaper di Miles33

La soluzione proposta da GMDE per quanto riguarda la versione digitale del giornale è VirtualNewsPaper di Miles33.
VNP permette, oltre alla distribuzione delle copie digitali, di creare diverse tipologie di prodotto editoriale come, ad esempio, bundle carta+digitale. L’editore può anche generare sconti associati ad iniziative locali per promuovere la testata. VNP mette a disposizione una sezione di analytics, in cui l’editore può avere la visione completa sui dati degli abbonati, in termini di tipologia di abbonamento e canale di fruizione delle copie digitali. 
 

Il Quotidiano del Sud

Con il contributo della redazione:

Il Quotidiano del Sud, presente con la sua informazione quotidiana da oltre 20 anni nei territori di Calabria, Basilicata, Puglia (Murge) e Campania (Irpinia, Salerno-Cilento), nell’aprile del 2019 edita l'Altravoce dell'Italia, edizione identitaria ideata e diretta da Roberto Napoletano, ex direttore del Messaggero e del Sole24Ore, e distribuita nella sua versione cartacea, oltre che nelle quattro Regioni in cui si editano le edizioni locali, anche a Milano, Roma, Bologna, Napoli e Bari. 

Con l’Altravoce dell’Italia, il Quotidiano del Sud è da un anno e mezzo un giornale di opinione e di inchieste giornalistiche che ha segnato il dibattito nazionale con la operazione verità sulle distorsioni della spesa pubblica italiana che ha determinato l’apertura di una commissione di indagine parlamentare presieduta da Carla Ruocco e che è stata pubblicamente sottoscritta dal Capo del Governo, dai Ministri competenti, e dalle principali istituzioni economiche, statistiche e contabili della Repubblica Italiana. Una serie di reportage e di inchieste hanno alimentato un forte dibattito e, in alcuni casi, hanno determinato l’apertura di indagini giudiziarie di grande impatto. Hanno riguardato la vita delle istituzioni, la geopolitica, le anomalie del regionalismo italiano e i grandi affari di Stato, la mala burocrazia, il mondo della produzione pubblica e privata, i media, le grandi e piccole corruttele delle due Italie, ma anche le tante eccellenze universitarie, imprenditoriali, scientifiche, turistiche, agricole, culturali e il poderoso capitale umano di giovani di talento di un Sud che nessuno vuole vedere.

L’Altravoce dell’Italia racconta ogni giorno i grandi fatti della politica, dell’economia, della finanza e della società italiana, i grandi fatti dei Nord e dei Sud del mondo e i cambiamenti dell’Europa con gli occhi del nostro Mezzogiorno e gli standard del giornalismo anglosassone fatto di news analysis e di rigore comparativo-competitivo. Una scelta di informazione identitaria che vuole unire non dividere l’Italia. Che è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati, ma conosce e adempie ai suoi doveri. Che conduce battaglie civili e per la legalità. Che vuole dare al Nord e al Sud del Paese la sua unica prospettiva di sviluppo. Che vuole restituire all’Italia la leadership perduta nel Mediterraneo e all’Europa il ruolo geopolitico che le compete. Lo fa con il contributo di economisti, analisti finanziari, internazionalisti, storici, giuristi, scienziati della politica e, soprattutto, con il patrimonio di competenze di firme note del giornalismo italiano e di quello investigativo. Offre altresì ai suoi lettori uno strumento di lavoro quotidiano, con una sezione normativa che si rivolge alle burocrazie degli enti locali e al ceto imprenditoriale, consulenziale e finanziario che vuole investire nel Mezzogiorno. Infine, la grande cultura, quella popolare, con l’inserto domenicale Mimì e un lunedì tutto speciale, il primo quotidiano interamente scritto da ventenni, con un inserto lunedì cinema.

Con la direzione di Roberto Napoletano scrivono stabilmente per l'Altravoce dell’Italia: Alberto Negri,  Fabrizio Galimberti, Patrizio Bianchi, Davide Tabarelli, Ercole Incalza, Pellegrino Capaldo, Adriano Giannola, Giuliano Cazzola, Paolo Pombeni, Michele Marchi, Antonio Nicaso, Stefano Silvestri, Anna Maria Capparelli, Marco Mele, Nino Sunseri, Pietro Busetta, Lorenzo Robustelli, Remo Bresciani, Piero Mei;  inchiestisti e notisti politici  come Franco Viviano, Paolo Guzzanti, Fabrizio Rizzi, Claudio Marincola, Simone Di Meo, Antonio Anastasi, Vincenzo Damiani, Giuseppe Alberto Falci; giuristi come Cesare Mirabelli e Giuseppe Tesauro; il vignettista Riccardo Marassi e le grandi firme della cultura e della religione come Pietrangelo Buttafuoco, Vittorio Sgarbi, Raffaele La Capria, Bruno Forte, Giovanna Stanzione, Biagio De Giovanni, Federico Moccia, Maria Pia Ammirati.

Condividi
Clienti

Clienti

I clienti con cui lavora quotidianamente GMDE sono più di 100 e... sono tutti soddisfatti

Vai all'elenco completo

Contattaci per:

  • Richiedere maggiori informazioni
  • Programmare una demo
  • Presentarci un nuovo progetto