Pubblicato il
9 febbraio 2021
Autore
Giuliana Dusi
Condividi
News

Che cos'è un PAM (Product Asset Management)

Pubblicato il
2021-02-09 00:00:00
Autore
Giuliana Dusi

L'importanza della connessione tra i dati di prodotto e i contenuti

Per promuovere la brand loyalty e per rafforzare la relazione tra consumatori e aziende, è necessario che il contenuto relativo ai prodotti sia sempre pertinente, significativo e di impatto. Collegare i dati dei prodotti ai contenuti fruiti dai clienti, è la chiave per offrire loro questo tipo di esperienza.
 

Se un’azienda ha difficoltà a portare rapidamente sul mercato innovazioni di prodotto o a rispondere in modo tempestivo alle nuove tendenze, rischia di perdere clienti stimati a vantaggio dei concorrenti. Spesso la difficoltà sta proprio nell'incapacità di generare e distribuire in modo rapido ed efficiente informazioni sui prodotti.
 

I brand devono fare tutto il possibile per massimizzare il valore che ottengono dal contenuto del prodotto e per farlo devono gestirlo in modo più efficace. Il Digital Asset Management (DAM) è stata a lungo una tecnologia importante in termini di marketing, ma negli ultimi anni si è evoluta, grazie all’integrazione con il PIM, nel Product Asset Management (PAM) . Il PAM è una tecnologia che sfrutta le risorse digitali per supportare le strategie aziendali di comunicazione. Con le richieste dei consumatori che crescono intorno all'esperienza digitale, il PAM diventa una soluzione sempre più importante perché mette in connessione i contenuti fra il reparto marketing e altri reparti all'interno dell’azienda. Questa connessione migliora l'esperienza digitale, sia per l’azienda che per i clienti, facilitando la coerenza della comunicazione attraverso i diversi touch point.
 

Gartner nel report pubblicato a maggio 2020 “Evolve From Product Information Management to Product Experience Management With a 360-Degree Analytics Strategy " sottolinea che le aziende devono evolversi dalla gestione delle informazioni sul prodotto alla gestione dell'esperienza del prodotto. Ciò può essere fatto attraverso l’utilizzo di una piattaforma che raccolga le informazioni critiche sul prodotto (sia risorse che dati) nei punti chiave del ciclo di vita del prodotto stesso (progettazione, imballaggio, sviluppo della campagna, ecc.).
 

Gartner consiglia alle aziende di "creare una visione a 360 gradi dei loro prodotti collegando contenuti arricchiti e risorse digitali ai dati principali, per supportare le esperienze dei clienti". Aggiunge inoltre che “le informazioni sul prodotto risultanti possono quindi essere "visualizzate" in modo olistico nei diversi contesti aziendali, siano essi strategici, operativi o analitici. Da queste visioni olistiche, è possibile ottenere migliori risultati di business".
 

Fornire una piattaforma unica per le informazioni di prodotto (dati, asset, contenuti), a cui accedono tutte le risorse aziendali, può velocizzare il time-to-market dei prodotti e soddisfare le richieste, in continua evoluzione, dei consumatori in ogni punto di contatto.

OIM, la Digital Experience Platform fornita da GMDE racchiude in sé tutte le tecnologie utili per migliorare i processi di comunicazione. PIM, DAM e PAM come abbiamo visto, collaborano sempre di più fra loro per il raggiungimento degli obiettivi delle attuali strategie di business.

Fonte: The Importance of Connecting Product Data and Content 

Condividi
Clienti

Clienti

I clienti con cui lavora quotidianamente GMDE sono più di 100 e... sono tutti soddisfatti

Vai all'elenco completo

Contattaci per:

  • Richiedere maggiori informazioni
  • Programmare una demo
  • Presentarci un nuovo progetto